vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Gravere appartiene a: Regione Piemonte - Città metropolitana di Torino

Collegamenti ai social networks

Seguici su

Cappelle e piloni votivi

Praticamente ogni frazione di Gravere ha la sua cappella. Nel corso degli anni hanno subito ripetuti saccheggi, e a volte sono state anche ricostruite fin dalle fondamenta.
Come la cappella dell’Alteretto (Santa Maria) o quelle dell’Arnodera, dedicata a San Sebastiano e quella del Mollare (Sant’Andrea), ricostruite addirittura in luogo diverso da quello in cui sorgevano prima. Le cappelle dell’Olmo (Visitazione di Maria), della Bastia (San Giovanni Evangelista) e dell’Armona (Annunciazione della Vergine) dovettero essere ridotate di suppellettili e paramenti.

La cappella del Deveys, dedicata alla Madonna della Neve, venne costruita nel XVII secolo dalla famiglia Morello, per un voto fatto in seguito a uno scampato pericolo. Si
narra, infatti, che un certo Andrea Morello, intento a caricare fasci di fieno sulla slitta, s’impigliò con un piede nelle tirelle della mula, che s’imbizzarrì, trascinando il corpo dell’uomo. Ritenutosi salvato per un miracoloso intervento della Vergine, il Morello fece erigere in suo onore la cappella. Sparsi lungo le mulattiere vi sono numerosi piloni che testimoniano lo spirito religioso dei graveresi nel corso dei secoli passati.